Museo Luigi Einaudi

Itinerario storico

Orari di apertura:
lunedì e mercoledì: h. 9:30 – 12:30            
martedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica: h.9:30 – 12:30 | h.15.00 – 18.00

Ingresso: gratuito


Palazzo Comunale
P.za San Paolo, 10
12063 Dogliani Cn
Tel. 0173.70107 | 0173.70210

Possibilità di prenotare visite guidate

Un museo dedicato al più illustre cittadino di Dogliani. Il Comune di Dogliani, la Fondazione Luigi Einaudi di Roma e la Fondazione Luigi Einaudi di Torino, hanno realizzato il nuovo Museo Luigi Einaudi, inaugurato il 25 giugno 2011, per onorare la figura del Presidente Luigi Einaudi: uomo che ha operato a favore del paese, dell’Unità d’Italia e che ha contribuito a rendere nota Dogliani a livello nazionale e internazionale.

In occasione del 60° anniversario dell’elezione di Luigi Einaudi a Presidente della Repubblica era stata aperta a Roma, al Palazzo del Quirinale, una mostra di materiali inerenti la vita e l’attività del Presidente intitolata L’eredità di Luigi Einaudi. La stessa, rivista in parte nei contenuti e negli spazi, ha trovato una sede permanente a Dogliani. L’esposizione, curata dall’architetto Roberto Einaudi, ripropone, suddivisa in diverse sezioni, la figura di Luigi Einaudi: economista liberale, professore all’Università Bocconi di Milano e all’Università di Torino, viticoltore nel suo podere a Dogliani, raffinato collezionista di libri rari, giornalista de “La Stampa”,  “Corriere della Sera” e “The Economist”, direttore di riviste scientifiche come la “Riforma Sociale” e la “Rivista di storia economica”, Governatore della Banca d’Italia dal 1945 al 1948, Presidente della Repubblica dal 1948 al 1955. Non mancherà l’aspetto più famigliare e locale.

La mostra è supportata da una parte multimediale e coinvolge la superficie dell’androne al piano terra che accede al Comune, il grande corridoio al terzo piano, la Sala Consiglio e la Sala “Ex Pretura”. Il percorso della mostra si articola in più sezioni  che ripercorrono la vita di Luigi Einaudi.